antonio ciacca pianista jazz

Antonio Ciacca

Pianista e Compositore

Il pianista nato in Germania da genitori italiani si è conquistato una reputazione internazionale grazie alla militanza nel quartetto di Steve Lacy e nel quartetto di Benny Golson.

Nel 1997 l’entrata nel quartetto del compianto Lacy, Ciacca gira in lungo e in largo tutta Europa compresa una storica partecipazione a Help su TMC di Red Ronnie.

Nel ’98 l’altra grande collaborazione con il leggendario Benny Golson lo ha portato in tour negli Usa.

Dai clubs di Detroit fino al tour negli Usa nel quartetto di Benny Golson la carriera del pianista si è sviluppata attraverso le esperienze come sideman al fianco di Art Farmer, Steve Grossman, James Moody, Lee Konitz, Johnny Griffin, Mark Murphy, Dave Liebman fino a suonare sui palchi più prestigiosi del jazz come il Ronnie’s Scott e il Blue Note, Village Vanguard, Jazz Bakery, Birdland, Dizzy’s a New York e Doha in Qatar. Diplomato al Conservatorio “G.B. Martini”di Bologna ha frequentato le master class alla Wayne State University di Detroit con Kenny Barron.

Dal 1999 approfondisce gli studi privatamente, con il leggendario Jakie Byard (pianista di Mingus) e Barry Harris a New York, che hanno forgiato uno stile marcatamente “nero” (non a caso è forte il suo impegno in diversi gruppi gospel tra i quali i Detroit Gospel Singers).

Oltre che negli Stati Uniti Ciacca si è esibito in tutta Europa ed in Giappone. Ospite di “Invenzioni a due Voci ” su Radio Tre, ha dimostrato la sua grande versatilità. Arrangiatore per Anna Oxa di alcuni brani da lei eseguiti nella trasmissione del 2001 “Torno Sabato” (Rai Uno) Antonio Ciacca si è esibito nel concerto in Vaticano per il Papa nel dicembre 2002.

A gennaio 2002 registra a New York il suo terzo Cd “Autumn in New York” e si esibisce a New York nei Jazz clubs. All’attività di musicista, Ciacca alterna anche l’attività di insegnante impartendo lezioni di Music Businness nei conservatori italiani ed in Europa fino ad arrivare ad insegnare nei College americani.

Il 2003 lo vede in Tour con Benny Golson e con il proprio quintetto, tour che include anche tre giorni al Blue Note di Milano.

A ottobre 2003 è impegnato in un’intensa attività concertistica a Londra, con esibizioni al Ronnie’s Scott, Festival Hall Foyer, National Theatre e al London Jazz festival con un progetto dedicato alla musica di Monk: “The Monk Liberation Front”. Si tratta di un concerto di 6 ore ininterrotte dove 13 musicisti europei si alternano sul palco proponendo classici e inediti di Thelonious Monk, progetto che è valso a Ciacca “5 stelle” e il commento di “terrific!” da parte della testata inglese The Guardian. Antonio Ciacca, aprendo alcuni concerti di Wynton Marsalis, viene invitato a suonare al Village Vanguard di New York nel 2004 insieme al sassofonista Wess Anderson.

Il Quartetto di Antonio Ciacca e Wess Anderson, con Kengo Nakamura al contrabbasso e David Ohm alla batteria continuano poi in tournèe Europea per tutto il 2004.

Il Quartetto di Antonio Ciacca e Wess Anderson da allora è ripetutamente in tournèe in USA, UK e Italia nel 2004 e 2005. Nel 2005 il pianista è in tour con il suo trio, spesso arricchito della presenza di Benny Golson o Steve Grossman, per presentare il suo ultimo cd “Ugly Beauty”, uscito nel Marzo 2006 per la prestigiosa etichetta della Soul Note.

Chiamato a ricoprire la carica di Direttore della Programmazione al Jazz at Lincoln Center dal 2007 Ciacca si trasferisce a New York con la famiglia. Nel 2008 diventa docente della Juilliard insegnando Music Business. Sotto contratto discografico con la Motema Record registra due Album “Rush LIFE” e “Lagos Blues” uscito nel gennaio 2010, già reputato un dono per la storia del jazz. Nel 2009 pubblica una raccolta di 40 bani originali per la TwinsMusic Enterprises, a seguire, la raccolta dei brani dei suoi CD “Driemoty”, “Rush Life”, “Lagos Blues”.

Nel 2011 compone la “Chocolate Suite” eseguita a New York e Parigi con degustazione dei cioccolatini di Michel Richard. Alla fine del 2012 lascia la carica di Direttore della programmazione al JALC di New York per dedicarsi completamente alle tournée internazionali e alla composizione per piccole formazioni e per Big Band.

Da qui la collaborazioni con la Jazz Orchestra of the Concertgebouw di Amsterdam e con Lanciano nella formazione didattica durante l’estate Musicale Frentana dove nasce l’orchetra jazz giovanile con studenti che arrivano da tutto il mondo. Nel febbraio 2013 il suo debutto alla Carnegie Hall con il YPC Choir di New York e la NY Pops Symphony Orchestra.

Il 2014 e’ per Ciacca un anno molto prolifico a livello discografico. Registra cinque Cds di cui due sono prodotti dalla TwinsMusic Records: “With a Song in My Heart” e “Sweet Lou’s Blues”.

Attivissimo a New York dove risiede come pianista, arrangiatore per la New York Pops e Young People Chorus of New York, alterna l’attivita’ di jazzista con quella classica dirigendo oltre al repertorio classico sue sinfonie, e musica da camera e musicals.

Ha al suo attivo 12 pubblicazioni tra partiture e metodi didattici. E’ stato insignito della cittadinanza americana per come straniero di abilita’ straordinarie.

Attivissimo nel campo della musica sacra oltre a suonare ogni domenica nella chiesa metodista di Medford NY, scrive arrangiamenti e dirige gruppi gospel in tour in Europa.